Sigarette Elettroniche

I Migliori Motivi per Scegliere le Sigarette Elettroniche

La percezione che abbiamo delle sigarette elettroniche è che siano un’invenzione frutto degli ultimi anni, perchè hanno fatto la loro comparsa soltanto nell’ultimo periodo. Tuttavia la loro nascita ed il loro sviluppo risalgono addiritttura agli anni ’20 del 900, al 1927 per la precisione. Il primo ad aver ideato questo tipo di dispositivo alternativo alla sigaretta a combustione fu Joseph Robinson. Il pioniere della e-cigarette depositò all’ufficio brevetti di New York un’invenzione chiamata “Vaporizzatore ad accensione meccanica a butano”. Qualche anno dopo e con qualche modifica l’ufficio dei brevetti accolse la richiesta ma il suo ideatore non credette abbastanza su questo progetto e la accantonò. Successivamente, negli anni ’60, Herbert Gilbert, un reduce americano della Guerra di Corea, riprese l’intuizione di Robinson e sostituì il processo di cobustione del liquido. Una batteria aveva la stessa efficacia del butano in termini di vaporizzazione del liquido, ma risultava molto meno pericolosa. Tuttavia anche in questo caso il suo ideatore scartò l’idea.

Sigaretta Elettronica: la Vera Alternativa Salutare

Dovettero passare ancora diverse decine di anni per il definitivo sviluppo di questo prodotto. Infatti soltanto nel 2002, per merito di Hon Lik, un medico cinese, si arrivò al vero e proprio punto di svolta che permise alle sigarette elettroniche finalmente di decollare e di imporsi come uno dei prodotti per la ricreazione più amati di sempre. Proabilmente il fattore che permise al prodotto di Hon Lik di imporsi sul mercato fu lo sviluppo di un microprocessore che era contenuto perfettamente in un piccolo cilindro simile a quello delle sigarette industriali. Questo ha permesso di mantenere l’iconica forma della sigaretta migliorando la qualità del prodotto offerto. Infatti il processo di combustione tipico della sigaretta industriale è totalmente assente da quella elettronica, risultando così un prodotto molto più sano. Alla base dell’invenzione della sigaretta elettronica c’è quindi l’obiettivo di sostituire la sigaretta tradizionale notoriamente nociva con qualcosa di molto più salutare, questo tecnicamente avviene sostituendo la combustione con la vaporizzazione, il tabacco con gli aromi. Questo per dare la sensazione psicologicamente appagante di fumare, riducendo in maniera drastica il danno che provochiamo al nostro corpo.

Gusto, Temperatura e Intensità: Personalizzazione Estrema con la E-Cigarette

Oltre all’aspetto salutare (primo in termini di importanza), la personalizzazione è una caratteristica peculiare delle sigarette elettroniche. I liquidi possono per esempio contenere nicotina o soltanto aromi. Ci sono poi quelli che riproducono il sapore del tabacco per i nostalgici, ma la lista degli aromi è lunghissima e viene costantemente aggiornata. Tra i più amati sicuramente vaniglia, frutti di bosco, menta e caffè. Il liquido è costituito da alcuni elementi caratterizzanti: acqua, glicole propilenico, glicerolo, aromi e, se si preferisce, nicotina. Se comunque non siete del tutto appagati dalla vasta scelta offerta dal mercato, c’è la possibilità di creare il proprio aroma e quindi bilanciarne il sapore e l’intensità a seconda dei propri gusti. Un ulteriore motivo per passare definitivamente alla e-cigarette riguarda i parametri del suo funzionamento che possono essere interamente controllati e personalizzati dal fumatore, come per esempio: la temperatura e la densità del vapore e l’intensità della “svapata”. Tutto questo comporta un nuovo modo di approcciarsi all’azione spesso automatizzata di fumare, più sano e più personalizzato a seconda delle preferenze del cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *